laura pavia

Sognare e Vivere dei propri sogni!

Libri stanchi

premio_nazionale_paestum-poesia-2012

Come libri stanchi

stanno

i giorni passati.

Di foglie ingiallite,

di vita andata

sanno. 

Di magia bramata

hanno

il cuore narrato.

Lontane emozioni

spente,

come stelle sperdute:

 un ricordo di luce

come spettro orrendo

dall’oblio anelate.

Sfoglio la vita

dal miraggio di eterno

oltraggiata:

 umido il dito,

dolceamaro sapore:

di vita sa.

Laura Pavia

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Libri stanchi

  1. ospiteincallita in ha detto:

    Bellissima poesia.. Complimenti.. oltre a forti sensazioni hai trasmesso anche il sapore della vita vissuta..
    Simo

  2. Come libri appena nati, stanno i giorni che verranno.

    Di linfa che sale, di sangue che scorre sanno.

    D’incanto incompreso narrano al cuore.

    Accanto emozioni scintillano come stelle ritrovate;

    nel buio gli spettri rimangono inerti,

    obliano la bellezza anelata.

    Sfoglio la vita, certezza di eterno baciata,

    dolce sapore le mie dita dentro la vita.

    Con leggerezza (e senza offesa), Si.

    • E perchè offesa? E’ straordinario, invece, vedere come lo stesso sentire abbia portato te a guardare avanti, me a riflettere su ciò che è stato. le due facce di un sentire diverso. Bellissima poesia anche la tua! Laura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: